19 febbraio – Ultima tappa

Sono le 2:02 ed io dopo essere andato a letto presto mi sveglio come sempre per l’ultimo giorno di questa Magica esperienza nella mia terra.

Ho riscoperto posti che avevo sentito soltanto nominare ai tempi dell’università dai miei colleghi “fuorisede”. Paesini dove l’emigrazione ha portato i suoi abitanti fuori e che si ripopolano d’estate per le feste comandate.
Ieri sono venuto a sapere che invece degli stranieri hanno comprato casa proprio in questi paesini dopo essersene innamorati.

La tappa di oggi sarà una tappa speciale.
Io voglio subito ritornare su questa Via perché me ne sono già innamorato.
Sono nel mio cuore i luoghi, i paesaggi, i colori, i profumi, l’orgoglio di sapere che ci sono posti così belli anche nella terra che ho abbandonato per cercare fortuna in “continente”. Mi sono innamorato soprattutto delle persone del posto e dell’accoglienza che è speciale e genuina. Questo è ancora una Via “vergine” e come già scritto i pellegrini sono accolti come re e regine…

Si può fare tanto per rendere questa una Via per pellegrini…
Ringrazio l’associazione della Magna Via Francigena per avere permesso tutto ciò. Un ringraziamento particolare all’Ing. Salvatore Balsamo che ho avuto modo di conoscere. “Il saggio” dell’associazione, uno che ci mette il cuore ed effettivamente cammina e segna percorsi!
Grazie a tutti coloro che mantengono questa Via e sicuramente la faranno crescere. Grazie a tutti i Comuni che si prodigano or questo.
Grazie a tutte le persone delle accoglienze e dei luoghi attraversati.
Grazie ad i miei compagni di viaggio: l’ingegnere e l’infermiera con i quali ho condiviso un esperienza eccezionale.
Grazie a Francesco e Vincenzo, pellegrini per la prima volta che già si sono innamorati di questa Via così come tutti coloro che verranno.

La specialità della tappa di oggi sarà che non la camminerò tutta e mi fermerò poco prima così come quando si sta leggendo un bel libro e non si vuole più finirlo per quanto ci piace.
Io chiuderò il libro a poche pagine dalla fine e ricomincerò a leggerlo il prima possibile.
Così come quando si fa l’amore e si vuole subito ricominciare…ed io ho riscoperto di amare questa terra che va trattata come tutte le donne andrebbero sempre trattate… con tanto rispetto…!